Mani del Sud Squinzano

Mani del Sud Squinzano

13.50

Denominazione: Squinzano D.O.P. Rosso

Annata: 2016

Vitigni:
Negroamaro 70% / Sangiovese 15% / Malvasia Nera 15%

Colore: Rosso rubino intenso con toni amaranto sui bordi.

Alcool: 14.0%

Formato: 750 ml

Affinamento: 6 mesi in barrique di rovere francese di tostatura media, 6 mesi in grandi botti di Slavonia da 3000/5500 litri e 6 mesi in bottiglia.

Abbinamento: Carni rosse in umido, selvaggina a pelo, formaggi fermentati.

39 disponibili

Categorie: ,

TERRITORIO: Il Salento viene identificato da tre elementi climatici: il sole, artefice di gradi zuccherini generosi, il mare, responsabile della mineralità dei vini, e il vento che rende questo territorio naturalmente esente da malattie e particolarmente indicato nella produzione di vini “naturali”. Caratterizzato da estese zone pianeggianti e modesti rilievi collinari, il Salento è geologicamente costituito da una struttura calcarea di medio impasto.

UVAGGIO: Un taglio di tre uve di antica origine salentina: Il Negroamaro deve il suo nome ai termini “niger” (latino) e “mavros” (greco) che significano entrambi nero. Vitigno dalla grandissima versatilità, risulta idoneo a tutti i tipi di vinificazione. Il Sangiovese è la varietà più coltivata in Italia, figlia di un antico incrocio tra il Negrodolce e il Ciliegiolo, entrambi vitigni autoctoni pugliesi. La Malvasia Nera, vitigno dalla grande morbidezza e aromaticità,
equilibra al meglio i caratteri spigolosi delle altre due uve.

VINIFICAZIONE: Fermentazione di tipo tradizionale a temperatura controllata (27-28 gradi) e a cappello galleggiante, effettuata in grandi tini di rovere di Slavonia con frequenti rimontaggi. Segue una lunga permanenza del mosto sulle bucce di circa trenta giorni per estrarre il massimo delle sostanze polifenoliche e favorire l’avvio in barrique della successiva fermentazione malolattica.

PROFUMO: Sentori di mandorla, frutta e fiori secchi.

SAPORE: Fruttato, etereo e con un tannino vellutato. Finale lungo e persistentesegnato da un invitante aroma di mandorla che ritorna anche in bocca.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 18° C

ZONA DI PRODUZIONE: Salento – Puglia

ALTITUDINE VIGNETO: 100 m s.l.m.

TIPOLOGIA TERRENO: Calcareo-argilloso

SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Alberello Pugliese

DENSITÀ DEI CEPPI: 3000/ha

PRODUZIONE PER ETTARO: 60-80 q/ha

RESA UVA IN VINO: 60%

ETÀ MEDIA VITI: 40-50 anni

VENDEMMIA: Manuale, metà settembre

FERMENTAZIONE: In grandi tini di rovere di Slavonia

ACIDITÀ: 5.5 g/l

Peso 1.42 kg

Ti potrebbe interessare…